fbpx
Top

Alloggi per famiglie

COME A CASA, MA IN VIAGGIO

Sì, questo è all’incirca il nostro motto

Siamo difatti più “tipi da appartamento” che non da hotel o da resort in pensione completa. 

Non che non ci piaccia essere coccolati e, anzi, la colazione continentale in hotel è per noi una delle più grandi gioie della vita!

Però stando via più di qualche giorno con le bambine, abbiamo imparato ad apprezzare l’appartamento e la sua dimensione casalinga. Man mano che le bambine cresceranno, cambieranno anche le loro abitudini e la loro sensibilità ai cambiamenti, ma per ora l’appartamento è per noi la soluzione più comoda che ci permette sia di cucinare un pasto come a casa, sia di ordinare da asporto e sia di uscire per provare qualche ristoranti locale. Massima libertà quindi!

A volte abbiamo scelto degli alberghi solo in base a prezzo o a posizione, ma quando abbiamo avuto occasione di soggiornare in strutture attente anche ai bambini, non c’è stato proprio confronto! Ecco, questo per dirti che in questa sezione ti parleremo solo di queste strutture e non di tutte quelle che in questi anni abbiamo visitato. Questo non perché magari non si tratti di ottimi hotel, ma perché qui troverai una selezione delle migliori proposte per le famiglie. Le altre strutture, non prettamente family friendly, se ci sono piaciute, le troverai comunque segnalate all’interno dei post relativi a quel soggiorno. 

Con un po’ di cautela abbiamo provato anche il camping e il glamping ed è stata una bellissima esperienza, ma il mio sogno nel cassetto è fare un lungo viaggio on the road in camper! Vedremo se riuscirò a convincere Papà, continua a seguirci per scoprirlo 😉

Quali alloggi ti proporremo qui :

Appartamenti per famiglie
Alberghi family friendly
Bed & Breakfast
Glamping
Campeggi
Agriturismi
Alberghi diffusi
Alloggi insoliti
Strutture eco-friendly

Le nostre colazioni infinite

Alloggi per famiglie

Un coccoloso hotel family friendly in Alto-Adige

I nostri pro & contro di ogni tipologia di alloggio

Per aiutarti a scegliere l’alloggio migliore per voi, ti propongo una serie di pro & contro per ciascuna tipologia di alloggio che abbiamo collezionato secondo la nostra esperienza. Ovviamente è tutto soggettivo ed ogni esperienza può essere diversa e, anzi, ci farebbe piacere sentire anche la tua opinione in merito. Abusa quindi della sezione commenti in fondo alla pagina per dire al tua!

Appartamento – Tra i pro c’è sicuramente il fatto che con l’appartamento non si sconvolge troppo la routine dei bambini, sopratutto se sono neonati o se hanno meno di 3 anni. L’ambiente molto simile alla casa è confortante, così come si replicano alcune abitudini già consolidate, come la colazione e la cena con i cibi a cui sono abituati. Poi c’è il costo: in 4 l’appartamento è finora tra le soluzioni più economiche che abbiamo trovato. In più, se siete in compagnia, potrete optare per un appartamento con molto stanze, da condividere (i costi a famiglia si abbassano notevolmente). Generalmente negli appartamenti avrai più spazio a disposizione rispetto ad un albergo e questo, per una famiglia numerosa, può essere molto utile. Ultimo: se hai (come noi) delle intolleranze, con l’appartamento andrai sul sicuro, potendo portare i tuoi prodotti da casa o acquistandoli in loco. I contro riguardano sicuramente il “lavoro” in più da fare: cucinare, mantenere ordine e pulizia e occuparsi delle pulizie finali, sempre che non sia già previsto un sovrapprezzo perché il servizio è affidato ad un’impresa o ai proprietari. Tra i contro io inserirei anche che l’autonomia spesso comporta il fatto di non avere contatto con i proprietari, che spesso è un bel momento per avere informazioni fresche sul luogo. C’è sicuramente bisogno di mettere in valigia qualcosina in più rispetto ad altri soggiorni: serve infatti controllare bene la dotazione dell’appartamento per sapere se occorrerà portare da casa, ad esempio, asciugamani, condimenti, ecc.

Alberghi Family Friendly – Cominciamo con i pro: la colazione a buffet, come ti dicevo, è secondo noi uno dei grandi piaceri della vita ed è sicuramente il top quando si vuole stare fuori tutto il giorno, facendo un pranzo leggero. Le formule mezza pensione e pensione completa tolgono dal fastidio di dover cucinare o di dover cercare un locale dove mangiare. Oltre a tenere ordinata la camera, poi, non ci sarà bisogno di fare pulizie ed è molto bello rientrare la sera e trovare la camera pulita e profumata. Le strutture che intendiamo come “family friendly”, inoltre, di solito hanno predisposto un’area gioco per i bambini interna o esterna, se c’è un giardino. Tra i pro, infine, ci sono anche gli eventuali servizi aggiuntivi che si possono trovare negli hotel, come la piscina, eventuale area spa o animazione serale per i piccoli. Tra i contro metterei il fatto che solitamente gli spazi sono limitati alla stanza e all’area comune, quindi per soggiorni più lunghi di un weekend è bene valutare anche le dimensioni della stanza (noi di solito scegliamo una quadrupla). I costi possono essere altini per una famiglia di 4 persone, anche perché con i bambini è bene non lesinare troppo sul prezzo e tenere uno standard abbastanza alto, per avere ambienti puliti e curati. Per quanto la maggior parte degli hotel oggi è attrezzata per servire anche chi ha intolleranze, dovrete sempre accertarvi di avere a disposizione sufficienti opzioni al momento della prenotazione. Ultimo: almeno per noi, quando abbiamo utilizzato la formula della pensione completa, è stato abbastanza vincolante avere un orario da rispettare per il quale essere pronti, lavati e vestiti, in ordine per la cena. E la stanchezza serale delle bambine ci ha visto spesso alle prese con il loro scarso appetito ed irrequietezza. 

Agriturismi – Il primo pro è sicuramente la location: in agriturismo sarete in mezzo al verde e al silenzio, un toccasana per una vacanza di relax. Per la colazione potrete contare su prodotti a km 0, genuini e fatti in casa. Spesso potrete incontrare animali e osservare il lavoro agricolo, sicuramente un’ottima esperienza per i bambini. Spesso negli agriturismi potrete trovare la piscina esterna che, unita al paesaggio, val da sé tutto il soggiorno. Inoltre, soggiornare in agriturismo, è un modo per supportare le imprese agricole che si occupano di coltivare la terra e propongono una modalità di alloggio non impattante e sostenibile. Tra i contro metterei il fatto che gli agriturismi di solito si trovano isolati rispetto alle località turistiche, quindi sarà necessario spostarsi in auto, a meno che non si tratti di un soggiorno dedicato solo all’escursionismo nei dintorni. Un ultimo contro lo metterei per chi è sensibile al design, perché negli agriturismi è raro trovare arredamenti modern e minimali. A me piace lo stile rustico, ma a volte se è poco curato, può contibuire a far sì che scelga un altro tipo alloggio.

Bed & Breakfast– Una formula che ci piace molto: il B&B è l’ideale per soggiorni brevi, lontano dal traffico dei grandi hotel e se ne trovano sia in città grandi che nelle località più piccole. Il primo pro è la colazione che troverete già pronta, il più delle volte arricchita da prodotti fatti in casa. La dimensione è molto casalinga e spesso avrete la possibilità di incontrare i gestori che spesso sono ben lieti di aiutarvi ad individuare le attività più interessanti da fare in zona. Di solito sono sistemazioni abbastanza economiche. A livello estetico, non c’è una regola, se ne trovano di tutti i tipi, per tutti i gusti! I contro sono rappresentati dagli spazi limitati, come in hotel, cioè camera, spazi comuni ed eventuale giardino e dalla mancanza di soluzioni per gli altri pasti.

Campeggio– La prima esperienza in campeggio con le bambine l’abbiamo fatta nell’estate del 2020 in Val Fiorentina, usando la mia tenda igloo da 4 posti che ci ha ospitato tutti senza problemi (peluches giganti compresi). E’ stata una prima prova generale che ora siamo pronti a rifare, visto che è andata bene e, nonostante le difficoltà logistiche iniziali, pensiamo che sia per noi una buona soluzione per trascorrere un weekend Outdoor. I pro sono innanzitutto la possibilità di godere più da vicino del contatto con la natura. Alcuni campeggi sono più “urbanizzati” di altri, a voi la scelta se optare per un campeggio semplice ed essenziale o se preferirne di più organizzati, più simili a villaggi con piscine, animazione e servizi vari. Un altro vantaggio sono sicuramente i costi ridotti: se dormirete in tenda, il costo della piazzola è sempre molto conveniente e avrete a disposizione tutti i servizi del campeggio (bagni comuni, elettricità, ecc.). Ovviamente ci sono anche altre soluzioni come case mobili, bungalow e qui i prezzi possono variare, ma restano comunque molto abbordabili. I pasti frugali sono un altro aspetto che rende questo alloggio molto economico. A me il campeggio piace, perché ci sprona all’essenzialità e, nella vita di tutti i giorni, ogni tanto è divertente stravolgere le proprie abitudini e “cavarsela con poco”, imparando a cucinare una cena per tutta la famiglia in un solo fornellino a gas. I contro, però, stanno proprio nell’organizzazione necessaria ad affrontare una semplice notte fuori: bisognerà verificare l’integrità dei materiali, fare una bella check-list pensando a tutto ciò che potrebbe servire, considerare gli imprevisti, il maltempo, le temperature, ecc. e il bagagliaio dell’auto sarà di sicuro bello pieno. Ecco: divertente, istruttivo, ma impegnativo. Inoltre ricordate che è necessario rispettare il “silenzio”, soprattutto in certi orari del giorno e questo con i bambini a volte può essere difficile. I bagni, poi, sono comuni e possono essere lontani dalla vostra postazione. Ogni azione quotidiana richiederà molto più tempo e bisognerà essere molto ordinati e metodici in ogni gesto per evitare di ritrovarsi scarpe bagnate, tenda umida e perdere un sacco di tempo a cercare la bustina dello zucchero. Ovviamente, questi sono solo alcune difficoltà da considerare, ma non fatevi scoraggiare: consideratele, ma solo perchè vi siano d’aiuto ad organizzare al meglio la vostra esperienza! Per noi è un sì! In generale noi dedichiamo il campeggio all’estate in montagna, ma lo evitiamo volentieri al mare, perchè con la tendina farebbe davvero troppo caldo di notte

Risvegli scampanellanti in Val Fiorentina
Glamping Alloggi per famiglie
Glamping in Slovenia

Glamping– Una formula a metà tra campeggio e alloggio tradizionale è il glamping (camping + glamour) e per noi è una soluzione ottimale e consigliata. I glamping possono essere molto semplici o molto chic, di soluzioni ce ne sono tantissime e ne trovate sia in Italia che in Europa. Immersi nel verde, con piccole casette, tende di tutti i tipi o altre strutture mobili, avrete servizi da hotel, alloggiando in modo semplice e naturale. I pro sono sicuramente l’eccezionalità dell’esperienza che a volte può essere davvero curiosa (case sull’albero, stanze a forma di igloo, di bolla, di piramide, di cubo, ecc.), ma anche il contatto con la natura e, spesso, l’intimità di un minichalet solo per la coppia o per una famigliola. A differenza del campeggio vero e proprio, nei glamping i servizi sono solitamente quelli di un b&b: bagni privati, colazione, letti con lenzuola, ecc.  A metà tra i pro e i contro ci sono i costi, perchè alcuni glamping possono essere molto economici, mentre altri possono risultare davvero costosi, arrivando a costare anche centinaia di euro a notte. Altri non me ne vengono in mente, ma considerate che i glamping sono solitamente distanti dalle località turistiche, ma non lo considererei un contro, perchè di solito nei glamping si va proprio per ricercare un po’ di isolamento e tranquillità in mezzo alla natura o di fronte ad un nel panorama. 

Albergo Diffuso – Con le bambine abbiamo avuto occasione di provare anche l’Albergo Diffuso, una formula di alloggio che scongiura l’impatto forte che in certe località hanno gli alberghi, soprattutto quelli enormi, con tanti piani, infrastrutture, ecc. Le file di hotel-casermoni hanno già abbastanza rovinato il nostro bell’ambiente, soprattutto le spiagge, ma anche le montagne e hanno invaso le città. L’Albergo Diffuso offre ospitalità in appartamenti autonomi dislocati in città o in paese con un’unica reception di riferimento. I pro e i contro sono quelli dell’appartamento, ma tra i pro possiamo aggiungere quello di praticare un turismo rispettoso dell’ambiente anche urbano, entrando in contatto con strutture che si occupano di promuovere in maniera sostenibile un territorio.

Quando entri in una stanza d’albergo e chiudi la porta, sai che c’è un segreto, un lusso, una fantasia. C’è il comfort. C’è la rassicurazione.
– Diane von Furstenberg

COME RISPARMIARE SULL’ALLOGGIO

1
Evita l'alta stagione Ovviamente, quando possibile. L'alta stagione è deleteria per il portafoglio, ma anche per la serenità del viaggio: le visite migliori sono quelle che si fanno in bassa stagione, quando la ressa dei turisti non è ancora arrivata. E i prezzi degli alloggi vanno di conseguenza. Fuori stagione la maggior parte delle strutture, inoltre, pratica offerte e propone pacchetti a prezzi scontati.
2
Prenota in anticipo Chi prima arriva meglio alloggia, no? Più ti avvicini alla data del soggiorno, più difficile sarà trovare un alloggio che corrisponda alle tue esigenze al prezzo che puoi pagare. Gioca d'anticipo e assicurati la scelta migliore!
3
Usa i portali di prenotazione online Iscrivendoti e utilizzando la maggior parte dei portali online (accessibili anche tramite app), guadagnerai punti e potrai avere accesso a tariffe più vantaggiose. Noi evitiamo - per scelta - i portali di deal per i viaggi, dal momento che in passato abbiamo avuto esperienze negative. Preferiamo piuttosto tenere d'occhio le offerte che corrispondono al budget che abbiamo a disposizione.
4
Condividi l'alloggio Se alloggi in appartamento e ti piace viaggiare in compagnia, puoi scegliere un appartamento con molte stanze da condividere.

Consigli di Lettura

LIBRI-per-viaggiare

Una guida fatta molto bene nella quale troverete una selezione di alloggi fuori dai soliti schemi, originali e intriganti

Ci sono tutte le regioni italiane e per ognuna sono proposti degli itinerari fuori dalle rotte più blasonate e per ogni località sono consigliate soluzioni per dormire, ma anche per bere e mangiare

Da sfruttare, insomma!

3

Dal 2019 scrivo, fotografo e racconto le nostre avventure di famiglia su Dammilamano. Amo la montagna, i borghi marinari e le musiche di Yann Tiersen. Acquisto più libri di quanti riesca a leggerne, non vivo senza the caldo, sono intollerante al glutine, al lattosio e agli errori grammaticali.

post a comment