fbpx
Top

Castelli

PERCHè VISITARE I CASTELLI CON I BAMBINI?

A mio avviso non c’è un posto che stuzzichi l’immaginazione dei bambini più del castello.

Ogni bambino può trovarci qualcosa che lo affascini: la vita medievale, la storia di bellissime principesse, sontuose sale da ballo, oppure intrepidi cavalieri, armi di tutti i tipi, draghi da sconfiggere, torri di guardia, addirittura fantasmi! Se poi sono appassionati di storia, il gioco è fatto: scoprire gli usi, lo stile di vita, gli oggetti e le abitudini dell’epoca è qualcosa che affascina fin da piccoli e non ha data di scadenza, continua infatti a sorprendere anche noi adulti!

L’Italia e l’Europa sono costellate di castelli, rocche e fortezze, testimonianza di un’epoca feudale in cui il territorio era diviso in contee e marche, governate da signori locali, spesso impegnati in guerre con altri feudatari. 

Se vi piace il genere, avrete solo l’imbarazzo della scelta nello scegliere un castello da visitare in famiglia. Alcuni castelli sono molto ben conservati e vi faranno sentire catapultati nel passato, mentre di altri rimangono solo le rovine e bisogna allora far lavorare la fantasia. 

QUALCHE CURIOSITA’

Il termine Castello deriva dal latino castellum, diminutivo di castrum (fortezza) per indicare architetture fortificate con funzioni di difesa e residenza.

Lo sapevi che in Italia si parla di incastellamento per indicare il fenomeno di accentramento della popolazione dentro o attorno ai castelli che sorgevano come difesa dalle invasioni saracene, normanne e ungherese?

Cosa vedere di bello in un Castello

Fortezza
Ponte levatoio
Mastio
Torri di guardia
Cammino di ronda
Fossato
Carceri
Sala delle Armi
Cappella

Torre Doria a Vernazza, Cinque Terre (SP)

Sala d’Armi al Castel Taufers a Campo Tures, Valle Aurina (BZ)

INFO LOGISTICHE PER VISITARE I CASTELLI

Costi – Non tutti i castelli sono a pagamento e non tutti sono organizzati per la visita. Alcuni sono privati e aperti al pubblico solo in occasione di eventi pubblici o privati. Altri sono adibiti a musei, perciò è fondamentale visitare i siti ufficiali per capire cosa è possibile fare e vedere. In alcuni per la visita sono richiesti pochi euro e in altri pagherete un biglietto pieno, è molto variabile. Inoltre verificate se l’ingresso richiede la prenotazione e quali sono le modalità di visita (autonoma o guidata). A volte il biglietto più essere complessivo oppure riguardare solo alcune aree del castello con la richiesta di comprare a parte le altre zone (es. torri, cappelle, sotterranei). 

Età consigliata – Forse non direste mai che ci sia un’età consigliata per visitare un castello. Ma, per quella che è la nostra esperienza, abbiamo visto che tra i 4 e i 5 anni le bambine sono state abbastanza impressionabili (giustamente) rispetto ad alcuni “punti forti” dei castelli: storie di fantasmi e sale tortura (cosa che non amo nemmeno io tutt’ora). In quest’ultimo caso siamo stati presi un po’ alla sprovvista durante una visita e non ci aspettavamo che se ne parlasse, quindi vi consigliamo, se avete bambini un po’ piccini e partecipate ad una visita guidata, informatevi prima circa gli aspetti un po’ più “macabri”, di modo da saltarli, all’occorrenza.

Info logistiche – Alcuni castelli sono raggiungibili in auto e solitamente è messo a disposizione un parcheggio, mentre altri sono raggiungibili a piedi, il che permette di unire alla visita anche una bella passeggiata. Spesso è possibile salire sulle torri, quindi considerate, in caso, di fare molti scalini con i bambini (finora per noi non è mai stato un problema). I castelli venivano costruiti in posizioni strategiche, abbastanza panoramiche da sorvegliare bene il territorio, quindi salire sul punto più alto vi permetterà di avere un punto di vista unico sul circondario. Occhio a chi soffre di vertigini, però!

Castelli con i bambini

CONSIGLI PER RISPARMIARE

1
Card turistica Spesso i biglietti d'ingresso fanno parte delle strutture convenzionate con le card turistiche del luogo, quindi, se rimarrete in zona per più giorni, potreste pensare a questo acquisto. Informatevi sui siti degli enti turistici!
2
Acquistate online Spesso i biglietti d'ingresso acquistati online sono più economici rispetto a quelli acquistati in loco presso le biglietterie (e si evita la coda)
3
Biglietto famiglia Le famiglie di solito hanno dei biglietti d'ingresso dedicati e i bambini sotto una certa età non pagano la visita.
4
Sconti e agevolazioni In alcuni casi sono previsti sconti e agevolazioni particolari che possono variare a seconda del luogo. Controllate i canali ufficiali. Se il castello fa parte del sistema FAI, iscrivendovi potrete avere l'accesso gratuito.

Ti abbiamo raccontato :

 
Se vuoi scoprire, invece, dove sogniamo di andare, vai alla nostra Family Travel Wishlist: ci sono anche molti castelli!

Consigli di lettura

LIBRI-per-viaggiare
Album da colorare per bambini

Noi adoriamo i libri da colorare (e quando dico noi, intendo le bambine e me!). 

Questo album è particolarmente bello, perchè oltre ad avere molte pagine da colorare, ben particolareggiate come piace a noi, conduce i bambini a scoprire, disegno dopo disegno, gli usi e i costumi della vita medievale nel castello

Un modo divertente (e variopinto) di imparare!

1

Dal 2019 scrivo, fotografo e racconto le nostre avventure di famiglia su Dammilamano. Amo la montagna, i borghi marinari e le musiche di Yann Tiersen. Acquisto più libri di quanti riesca a leggerne, non vivo senza the caldo, sono intollerante al glutine, al lattosio e agli errori grammaticali.

Comments:

  • Maggio 7, 2021

    Credo che i castelli stimolino la fantasia e l’immaginazione non solo dei più piccoli🤩 Ogni volta che ne visito uno inizio a fantasticarne a riguardo e ne rimango affascinata. Colpa anche dei libri e film romanzati e non veritieri, ma chi non sogna in fondo di vivere in una favola di un castello?

    reply...
  • Maggio 8, 2021

    Molto interessante il tuo articolo! É sempre utile beneficiare di consigli per viaggiare con i bambini! Sono daccordo che i castelli possano affascinarli davvero tanto 🙂

    reply...

post a comment