fbpx
Top

Mare Italia

Al Mare in Italia con i bambini

Oltre 8.000 km di coste fanno dell’Italia la patria delle località di mare. 

Da quando alle superiori ho iniziato a studiare geografia turistica, custodisco un sogno nel cassetto che, chissà che non riesca un giorno a realizzare: percorrere con un camper tutto il perimetro costiero italiano, da Trieste a Ventimiglia e fermarmi ad alloggiare in OGNI località balneare.

Oggi riformulerei questo sogno con l’obiettivo di visitare tutti i Borghi Marinari d’Italia. Giulio ha detto “potrebbe essere”, quindi sono speranzosa di poterlo trasformare un giorno in realtà!

Vedremo quel che sarà! 🙂

Io non sono particolarmente amante del mare, ma non nel senso che non ci vada volentieri, solo che amo di più la montagna. Se vado al mare voglio farlo con stile, non mi basta piazzarmi in una località turistica commerciale con giusto una manciata di sabbia, qualche ombrellone e un chiosco che spara a tutto volume le hit dell’estate. 

Un paio d’anni fa abbiamo infatti realizzato un altro sogno che ci ha portato a visitare le Cinque Terre, un viaggio “di mare” in cui abbiamo unito stupendi bagni in un mare spettacolare, relax in spiaggia, ma anche la scoperta di località fondamentali a livello culturale, scoprendo un territorio davvero unico. Ecco, la nostra vacanza di mare ideale è così.

Per i nostri viaggi futuri ecco allora  le nostre mete di mare ideali, quelle che vorremmo visitare a breve. Se ne hai altre da consigliarci, scrivicele nei commenti!

Località di mare che vogliamo visitare:

Il Salento con base a Ostuni
On the Road in Sicilia
Isola d'Elba e costa toscana
Sardegna: ovunque
Marche con base a Numana
Ischia e Napoli

Cosa consideriamo per una vacanza al mare con i bambini

Alloggio – Per soggiornare in una località di mare in Italia c’è l’imbarazzo della scelta. Noi scegliamo di preferenza l’appartamento e amiamo poco i grandi alberghi imponenti che impattano sulle nostre bellissime spiagge italiane. Capiamo però la comodità di avere tutti i servizi a portata di mano quando si hanno bambini e, per questo, vorremmo mettere in risalto le strutture ricettive adatte alle famiglie che siano anche attente all’ambiente e al paesaggio. Al mare puoi valutare anche l’opzione del campeggio: un bungalow spartano, ma carino, ti farà avere accesso a tanti servizi e a spiagge abbastanza isolate. Sicuramente dovrete scegliere la distanza dalla spiaggia che volete affrontare: alloggio frontemare o nell’entroterra?

Cibo – Giulio è appassionato di carne e bbq, ma io senza pesce non potrei vivere. Ecco perché anche al mare trovo la mia dimensione ideale per quanto riguarda il cibo. Due cose amo fare al mare: provare i migliori ristoranti locali che servono il pescato del giorno e comprare il pesce in pescheria per realizzare una super grigliata domestica (informati se il tuo alloggio ha un’area bbq a disposizione).

Trasporti – Ciò che finora ci ha limitato nel visitare località di mare distanti da noi è proprio il trasporto, ovvero la necessità di muoverci in aereo. Finora le nostre vacanze al mare ci hanno visto partire in auto con un bagagliaio stra-colmo di cose: teli mare, secchielli, tendine, materassini, ecc. Quindi il prossimo obiettivo è quello di organizzare un viaggio minimal a livello di bagaglio, ma super a livello di paesaggi. E poi il camper: è un’esperienza che non abbiamo ancora fatto in famiglia, ma io l’ho fatta anni fa e l’ho adorata! 

Mare Italia con i bambini
Dalla Torre Doria di Vernazza (SP): mare, storia, paesaggio e cultura

M’affaccio alla finestra, e vedo il mare:
vanno le stelle, tremolano l’onde.
Vedo stelle passare, onde passare:
un guizzo chiama, un palpito risponde.
Ecco sospira l’acqua, alita il vento:
sul mare è apparso un bel ponte d’argento.
Ponte gettato sui laghi sereni,
per chi dunque sei fatto e dove meni?

– Giovanni Pascoli, “Mare”

COME RISPARMIARE PER UN VIAGGIO AL MARE IN ITALIA CON I BAMBINI

1
Scegli oculatamente l'alloggio Se il fulcro del tuo viaggio non è l'alloggio, scegline uno non troppo costoso: appartamento, camping, b&B. La maggior parte del tempo lo trascorrerai fuori casa. Deve essere comunque confortevole, perché la sera i bambini potrebbero essere stanchi e aver bisogno di tranquillità.
2
Evita l'altissima stagione Per anni abbiamo avuto le ferie disponibili solo nella settimana di Ferragosto, quindi sappiamo bene quanto i prezzi dell'altissima stagione siano limitanti per andare al mare in Italia. Se puoi, scegli giugno e settembre: troverai pochi turisti e prezzi convenienti, ma anche molte offerte da parte delle strutture ricettive.
3
Pranzi low cost Al mare si sta volentieri all'aperto e si mangia sicuramente meno che in inverno. Perché allora non puntare ai "pranzi al volo", magari direttamente sotto all'ombrellone? Organizzandoti con panini e affettato oppure con qualcosa preparato da casa: potrai pranzare spendendo poco e senza appesantirti. O se hai un alloggio con angolo cottura vicino alle spiagge, potrai rientrare per un pranzo veloce ed economico.

Ti abbiamo raccontato :

1

Dal 2019 scrivo, fotografo e racconto le nostre avventure di famiglia su Dammilamano. Amo la montagna, i borghi marinari e le musiche di Yann Tiersen. Acquisto più libri di quanti riesca a leggerne, non vivo senza the caldo, sono intollerante al glutine, al lattosio e agli errori grammaticali.

post a comment

Lascia la tua mail e partiamo!

La Newsletter è mensile, niente spam, solo buoni consigli e info utili per famiglie di viaggiatori sognatori! 🙂