fbpx
Top

Parchi per bambini

PERCHE’ PORTARE I BAMBINI IN UN PARCO DIVERTIMENTI?

Se siete approdati in questo blog, perché siete amanti della natura e delle esperienze en plein air, magari i parchi divertimento non sono tra le vostre destinazioni preferite. 

Personalmente il mio rapporto con questi parchi è abbastanza ambivalente: da un lato li trovo estremamente commerciali e impattanti, troppo rumorosi e caotici. Dall’altro non saprei dire se mi diverto più io o più le bambine! 

Mi danno la stessa sensazione di mangiare un hamburger del fast-food con patatine e coca-cola: l’icona del consumismo, da consumarsi occasionalmente, senza esagerare, ma quando lo fai…lo devi fare bene!

Nei miei ricordi più belli da bambina c’è un viaggio a Disneyland Paris del quale ancora riesco a sentire le musiche, i profumi, l’atmosfera incantata e sì, non vedo l’ora di portarci le bambine che sono disneyofile almeno quanto me! Riguardo agli altri parchi, li trovo sicuramente meno magici, ma ne riconosco il potenziale di divertimento. 

Quindi, se chiedete a me, il parco divertimenti ideale è quello che si può trovare in cima ad una montagna, magari costruito con materiali naturali, ma se chiedete alle bambine vi diranno, senza ombra di dubbio: Leolandia!

E noi, come sempre, cerchiamo di accontentare tutti. Ognuno di noi si sforza di condividere anche la gioia e gli interessi degli altri, quindi qui troverai un po’ di tutto e un po’ di tutti. 

Ecco perché abbiamo chiamato questa categoria “Parchi per bambini”, perché non esiste un solo tipo di parco divertimenti per i bambini e noi, ovviamente, siamo seriamente intenzionati a provarli tutti!

Tipologie di parchi per bambini:

Parco divertimenti tematico
Luna park
Parco giochi pubblico
Parco giochi a pagamento
Parco acquatico
Parco avventura
Parco faunistico
Snow park

INFO LOGISTICHE SUI PARCHI DIVERTIMENTO

Costi – Considerate indicativamente dai 30€ ai 50€ a persona. Adulti e bambini hanno sempre prezzi differenti, così come le comitive o i senior. Solitamente i parchi propongono diverse soluzioni tra ingressi singoli, più di un ingresso, biglietti a data fissa o a data variabile e gli abbonamenti. Il consiglio è sempre quello di controllare bene dai siti ufficiali di ogni singolo parco. Frequentare tanti parchi divertimento può essere costoso per una famiglia numerosa, quindi perché non pensare ad acquistare (o a farvi regalare) la card Viviparchi per ottenere ingressi gratuiti e scoutistiche?

Cibo – Molti parchi sono dotati di aree ristoro. Potrebbe trattarsi di fast-food o tavole calde, solitamente non eccellenti a livello di qualità, un po’ costosette e parecchio affollate negli orari di punta. La scelta è sempre, perciò, se affidarsi a queste o se portarsi un sano e fedele pranzo al sacco. Il nostro consiglio è quello di verificare nei siti ufficiali cosa è presente e che tipo di cibo viene servito (soprattutto se avete intolleranze). Di solito, trattandosi di luoghi rivolte alle famiglie, sono presenti tutte le facilitazioni per i bambini piccoli (fasciatoi, seggioloni, menu baby). Alcuni parchi hanno dei loro ristoranti, accessibili anche agli esterni. Nei nostri post parliamo sempre anche di questo aspetto.

Aspetti logistici – Controllare gli orari di apertura è fondamentale per organizzare al meglio la vostra giornata. Alcuni parchi sono molto grandi e passarci un’intera giornata è d’obbligo! Conoscere l’orario di apertura vi servirà anche per arrivare in tempo per trovare parcheggio vicino (solitamente è messo a disposizione degli ospiti un grande parcheggio che può essere a pagamento). La maggior parte dei parchi sono accessibili anche ai passeggini. 

Cosa portare – Noi consigliamo sempre di portarsi via un cambio: potreste trovare giostre d’acqua, ma anche sporcarvi (sia voi che i bambini) o aver voglia, a fine giornata, di darvi una rinfrescata, dopo aver trascorso una giornata su e giù per le attrazioni. Una buona riserva d’acqua e qualche snack sono d’obbligo: nonostante spesso ci siano aree ristoro, i costi possono essere alti, quindi i “beni di prima necessità” vi torneranno utili, anche per evitare le code o di dover interrompere il vostro giro. Mai dimenticarsi fazzoletti, salviette umidificate, crema solare d’estate e qualcosa per la pioggia. 

Come orientarsi – Alcuni parchi sono molto grandi, ma fortunatamente, la maggior parte mette a disposizione dei “disorientati” come me, delle coloratissime mappe con tutte le attrazioni presenti nel parco e come raggiungerle. Il mio consiglio è di utilizzarne una sola durante la visita (ne uscirà piuttosto malconcia), ma di prenderne un’altra per i bambini come ricordo: si divertiranno di sicuro un sacco a sfogliarla anche a casa!

Parchi divertimenti per bambini
Questa, ad esempio, è la coloratissima mappa di Leolandia. Io, personalmente, le adoro!

Vorrei piuttosto divertire e sperare che la gente impari qualcosa piuttosto che istruire le persone e sperare che si siano divertite.

– Walt Disney

CONSIGLI PER RISPARMIARE

1
Acquista la Card Viviparchi Con questa card avrai diritto a sconti, agevolazioni e, il più delle volte, anche all'ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni. Se prevedi di frequentare molti parchi, il risparmio sarà notevole e sono in tanti ad essere convenzionati.
2
Punta ai regali di compleanno Spesso ai compleanni si tende a comprare giocattoli ai bambini, ma vi possiamo assicurare - per esperienza - che saranno davvero entusiasti di ricevere l'ingresso ad un parco divertimenti.
3
Pranza al sacco A volte pranzare in un parco divertimento può far parte dell'esperienza, altre volte non aggiunge molto. In questo caso, o se ci tornate più volte, un bel panino portato da casa, uno snack o un frutto per merenda e una borraccia d'acqua vi faranno risparmiare molto.
4
Offerte online Iscriviti alle newsletter, tieni d'occhio i siti e le pagine social dei parchi per intercettare le offerte periodiche e prediligi l'acquisto online che solitamente è più conveniente.

Ti abbiamo raccontato :

Abbiamo ancora tanti parchi da presentarvi, un po’ alla volta. e tanti sono quelli che vogliamo visitare. Trovi tutto nella nostra Travel Wishlist.

Consigli di visione

Film per bambini

Se parliamo di parchi divertimento, non possiamo non citare questo lungometraggio animato spassosissimo e dolcissimo

Un mondo pieno di giostre incredibili, personaggi buffi e avventure ai limiti dell’assurdo che tuttavia tratta temi importanti, come quello della depressione infantile e delle difficoltà emotive e relazionali che ne conseguono.

Il film invia inoltre un efficace invito a non smettere mai di giocare e di usare la fantasia, lasciando l’immaginazione libera di creare tutti i mondi possibili: l‘immaginazione è quella forza prorompente che dipana le nebbie della tristezza ed è in grado di stravolgere anche la nostra realtà e questo film ce lo ricorda.

5

Dal 2019 scrivo, fotografo e racconto le nostre avventure di famiglia su Dammilamano. Amo la montagna, i borghi marinari e le musiche di Yann Tiersen. Acquisto più libri di quanti riesca a leggerne, non vivo senza the caldo, sono intollerante al glutine, al lattosio e agli errori grammaticali.

post a comment